AAROI-EMAC significa PROFESSIONALITÀ, QUALITÀ, SICUREZZA per gli oltre 10.000 Medici Iscritti   ISCRIVITI ANCHE TU! »

 

 

Il paziente acuto ipossiemico ipercapnico dalla rianimazione al domicilio

Policoro 13 – 14 Maggio 2016

Pubblicato il 30/04/2016

 

 

IL PAZIENTE ACUTO IPOSSIEMICO IPERCAPNICO
DALLA RIANIMAZIONE AL DOMICILIO:
PERCORSO INTERDISCIPLINARE

Policoro    13 – 14    MAGGIO   2016
 
 
 - Marinagri Hotel -
 
Presidente del corso:
F. Dimona
 
Responsabili Scientifici:
A. Mazzarella, M. L. Tancredi, G. Fiorentino
 
Comitato Scientifico:
G. Fiorentino, A. Mazzarella, M. L. Tancredi, F. Dimona
 
 
13 MAGGIO 2016 – I GIORNATA
 
08.30 Registrazione dei partecipanti
09.00 Saluto delle autorità
09.15 Presentazione degli obiettivi formativi
M.L. Tancredi
 
I SESSIONE
Moderatore: A. Mazzarella M.L. Tancredi
 
09.30 Inquadramento patologie respiratorie. Ostruttivo versus Restrittivo
G. Fiorentino
10.00 Fisiopatologia ed alterazioni della meccanica respiratoria in corso di ARDS
S. Grasso
10.30 Il paziente ipercapnico: presentazione linee guida GOLD
E. Costantino
11.00 Il paziente ipossiemico-ipercapnico. Il primo approccio al Pronto Soccorso
C. Sinno
11.30 Coffee break
 
II SESSIONE
Moderatori: F. Dimona, A. Mazzarella
 
11.45 Le modalità ventilatorie artificiali, interazione paziente-ventilatore
M. A. Pennisi
12.15 Modalità di trattamento nelle ipossiemie severe
S. Grasso
12.45 NIV indicazioni: quali patologie da trattare
M. A. Pennisi
13.15 NIV: Acuto versus Cronico
B. Carlucci
13.45 Ossigenoterapia ad Anti Flussi ed Elioterapia
G. Fiorentino
14.05 Light Lunch
 
III SESSIONE
Moderatori: M.L Tancredi, F. Dimona
 
15.00 Uso della Broncoscopia in Terapia Intensiva
A. Del Gaudio
15.30 La Tracheostomia l´approccio chirurgico
G. Asprella Libonati
16.00 La Tracheostomia percutanea
A. Mazzarella
16.30 Complicanze della Tracheostomia
T. Iarussi
17.00 Antibioticoterapia in terapia intensiva
G. Pietromatera
17.30 Le infezioni batteriche e micotiche in terapia
F. Romito
18.00 Workshop: Devices e Presidi per l’Umidificazione e Aereosolterapia e Broncoaspirazione
G. Fiorentino
18.30 Presentazione Casi Clinici
Tutors: M. A. Pennisi – A. Mazzarella – G. Fiorentino – M. L. Tancredi
 
19.00 Discussione interattiva con i partecipanti
19.30 Chiusura Prima Giornata
 
 
14 MAGGIO 2016 – II GIORNATA
IV SESSIONE
Moderatori: M. L. Tancredi, A. Mazzarella
 
08.30 Weaning dal ventilatore: il punto di vista del rianimatore
M. A. Pennisi
09.00 La gestione pneumologica post-intensiva e nelle malattie neuromuscolari.
Weaning dalla tracheo: il punto di vista dello pneumologo
G. Fiorentino
09.30 I ventilatori domiciliari
M. A. Pennisi
10.00 Ventilazione non invasiva e invasiva al domicilio
G. Fiorentino
10.30 Percorsi gestionali della IRC al domicilio
F. Gallo
11.00 Percorsi assistenziali dall´area critica al domicilio del paziente
A. Mazzarella, M. L. Tancredi
11.40 Coffee break
 
V SESSIONE
Moderatori: F. Dimona, D. Adduci
 
12.00 Il paziente con piaghe da decubito: gestione assistenziale
E. Paolicelli
12.30 Quale accesso venoso centrale nella nutrizione parenterale del paziente domiciliato in maniera
protetta?
G. Ciampo
13.10 Nutrizione enterale - parenterale nel paziente domiciliato
C. Bagnato, C. Perfetto
13.40 Gestione infermieristica del paziente a domicilio
G. Venezia
13.30 Light Lunch
14.45 Presentazione casi clinici
Tutors: M. A. Pennisi – A. Mazzarella – G. Fiorentino – M. L. Tancredi
Discussione interattiva con i partecipanti
15.45 Conclusioni del Presidente del Corso
F. Dimona
 
16.00 Chiusura dei lavori e consegna questionario ECM
 
RAZIONALE
I pazienti con insufficienza respiratoria acuta su cronica hanno una prognosi severa. Obiettivo del trattamento dell’Insufficienza Respiratoria è la tempestiva correzione delle alterazioni dell’ematosi mediante una serie di presidi che vanno dalla somministrazione di ossigeno a tecniche di supporto ventilatorio. In caso di intubazione endotracheale si può andare incontro a complicazioni quali le polmoniti osocomiali, danno laringeo e tracheale, emorragia e stenosi tracheale. Questi pazienti spesso vanno incontro a tracheotomia e sono difficili da svezzare. La ventilazione non invasiva consente di evitare l’intubazione endotracheale in pazienti che non abbiano una indicazione assoluta a questo tipo di manovra salvavita, e di evitarne le complicanze a breve e lungo termine. Negli ultimi anni si è andato affermando sempre più il ruolo della ventilazione meccanica non invasiva mediante maschera nasale o facciale nel trattamento dell’insufficienza respiratoria acuta, cronica, o cronica riacutizzata. In particolare, in corso di riacutizzazione di BPCO la ventilazione non invasiva può consentire di evitare il ricorso alla ventilazione invasiva (mediante intubazione o tracheostomia), con le possibili complicazioni connesse. Nei casi che debbono comunque far ricorso alla ventilazione invasiva, è necessario utilizzare tutte le metodiche disponibili per lo svezzamento (inclusa la ventilazione non invasiva), al fine di evitare i rischi ed i costi connessi con una ventilazione invasiva a lungo termine (complicazioni infettive, difficoltà di gestione domiciliare di questi pazienti). 
Il corso che proponiamo si pone l´obiettivo di analizzare tale drammatica evenienza nelle sue diverse fasi (acuta e cronica) e nel mettere in evidenza l´importanza di un approccio multidisciplinare (Pneumologo, Intensivista, Rianimatore, Dietologo). Riteniamo che le nozioni che il convegno sarà in grado di trasmettere aiuteranno gli operatori sanitari a meglio affrontare la gestione dell´insufficienza respiratoria utilizzando in modo più appropriato le linee guide ed i percorsi diagnostico-terapeutici.
Lo scopo di questo incontro è quello di consentire uno scambio di esperienze di tipo multidisciplinare tra i vari operatori coinvolti nel trattamento dell´insufficienza respiratoria, al fine di ottimizzare l´utilizzo delle più moderne strategie ventilatorie, con preferenza per le metodiche non invasive.
Vi sarà una parte interattiva in cui saranno proposti scenari esemplificativi e casi clinici con discussione sulle modalità di intervento.
 
Obiettivi formativi
Formazione finalizzata all´utilizzo ed all´implementazione delle linee guida e dei percorsi diagnosticoterapeutici 
Innovazione tecnologica: valutazione, miglioramento dei processi di gestione delle tecnologie biomediche e
dei dispositivi medici. Health Technology Assessment
Integrazione interprofessionale e multiprofessionale, interistituzionale
Integrazione tra assistenza territoriale ed ospedaliera
Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell´Evidence based practice (EBM – EBN
– EBP) Linee guida- protocolli - Procedure
Obiettivi del corso
L´obiettivo principale di questo corso di formazione è quello 
- di promuovere la comunicazione scientifica tra diversi gruppi di specialisti, migliorare le conoscenze
sull’utilizzo dei nuovi devices, presentare le esperienze al fine di condividere le evidenze riguardanti la NIV e di riconoscere potenzialità, limiti e problemi aperti anche in ambito domiciliare
– Fare acquisire conoscenze teoriche aggiornate sulla fisiopatologia dell’insufficienza respiratoria acuta e
suo inquadramento nei diversi contesti clinici.
- Fornire le maggiori evidenze della letteratura scientifica sulle indicazioni alla ventilazione invasiva e non
invasiva
- Far conoscere le principali modalità di ventilazione invasiva e non invasiva ed illustrare il loro principale
impiego clinico.
- Razionalizzare l’approccio al malato respiratorio, ridurre i ricoveri impropri e ripetuti di questi malati con
lo strumento della presa in carico del paziente in tutte le fasi della sua malattia (cronica stabile o in
riacutizzazione) in collegamento con il Territorio.
Aggiornare sugli attuali approcci organizzativi, terapeutici ospedalieri proponendo un collegamento
integrato Ospedale/Territorio.
 
prisco provider
C.da Scatolino, snc - 75100 Matera (MT)
 
Tel. + 39 (0)835 330413     Fax + 39 (0)835 334155
 

 

 

 

 

Allegati

Il Programma

 

 

 

 

              

 

Questo sito utilizza Cookies. Navigando sul sito accetti che potremmo conservare ed utilizzare cookies sul tuo dispositivo.     Maggiori informazioni»     OK